Il trattamento con concentrato midollare: una possibilità di cura con cellule mesenchimali anche per chi possiede scarse quantità di grasso corporeo

Il trattamento con concentrato midollare: una possibilità di cura con cellule mesenchimali anche per chi possiede scarse quantità di grasso corporeo

“Negli ultimi anni abbiamo assistito a un notevole incremento delle patologie degenerative della cartilagine articolare soprattutto nei giovani sportivi e le infiltrazioni di cellule staminali mesenchimali si sono rivelate un efficace sistema di cura di questa patologia. Il prelievo di queste cellule dal midollo osseo è una valida alternativa al prelievo da tessuto adiposo per coloro che – come spesso accade negli sportivi – non hanno sufficienti quantità di grasso corporeo a cui attingere”.

L’utilizzo delle cellule staminali mesenchimali in ortopedia è piuttosto recente, ma visti i risultati incoraggianti che sta offrendo, è sempre più diffuso per la cura delle patologie degenerative come l’artrosi.

Le cellule mesenchimali sono cellule adulte non specializzate, in grado di rigenerarsi e differenziarsi in diversi tipi di cellule con funzioni specifiche. Questa loro caratteristica le rende particolarmente interessanti in campo ortopedico per curare la degenerazione della cartilagine articolare, un evento sempre più diffuso soprattutto nei giovani sportivi.

IL PRELIEVO DAL MIDOLLO OSSEO

In Italia, l’uso di cellule staminali isolate in laboratorio non è permesso per uso clinico. È consentito invece l’utilizzo di concentrati di tessuto, ricchi di cellule staminali mesenchimali e di altre sostanze utili come i fattori di crescita. Attraverso una procedura nella quale il paziente è sia donatore che ricevente, il tessuto ricco di queste componenti viene prelevato, lavorato e infiltrato all’interno dell’articolazione colpita da artrosi.

Il prelievo può essere fatto dall’addome (o più di rado dalla coscia o dalla schiena) da cui si attinge una piccola quantità di tessuto adiposo, oppure dalla cresta iliaca dalla quale si aspira tessuto midollare osseo. Si tratta di procedure rapide e poco invasive che si svolgono in ambulatorio chirurgico con una semplice anestesia locale. Qualora il paziente non possieda quantità sufficienti di grasso corporeo o nel caso in cui il chirurgo non ritenga opportuna questo tipo di procedura, si procederà al prelievo dal midollo osseo, tramite una piccola incisione e un’apposita siringa, con risultati pressoché sovrapponibili. Il tessuto prelevato verrà processato tramite un apposito kit monouso e in seguito infiltrato all’interno dell’articolazione. 

L’AZIONE DELLE CELLULE MESENCHIMALI

Il tessuto midollare osseo è ricco di cellule mesenchimali staminali che possiedono molteplici proprietà:

  • agiscono da immunomodulatori spegnendo l’infiammazione
  • favoriscono la riparazione del danno tissutale
  • sono in grado di differenziarsi, differenziandosi in cellule cartilaginee

Chiedi un consulto ai nostri esperti

Con WMC la tua salute è in buone mani