Terapia con i monociti: un aiuto dal sistema immunitario per la riparazione dei danni tissutali

Terapia con i monociti: un aiuto dal sistema immunitario per la riparazione dei danni tissutali

“Artrosi, lesioni muscolari, lesioni e cisti ossee, trattamento di ricostruzione di tendini e cartilagini sono solo alcuni dei campi di applicazione della terapia con monociti. Le cellule mononucleate da sangue periferico agiscono infatti liberando molecole proteiche in grado di innescare un processo di rigenerazione dei tessuti.”

Il sistema immunitario ha un ruolo centrale nel processo di riparazione dei tessuti. A rispondere per primi al danno tissutale sono i monociti e i macrofagi che si rivelano necessari nell’avviare con successo il processo riparatorio attraverso il rilascio di chemochine, citochine, proteine e fattori di crescita. Una delle tecniche più utilizzate per la rigenerazione dei tessuti è l’infiltrazione di cellule mononucleate periferiche (con un unico nucleo ben definito) che agisce sfruttando le potenzialità di queste cellule nel liberare molecole proteiche in grado di indirizzare le cellule staminali mesenchimali verso i processi di rigenerazione.

UNA SEMPLICE PROCEDURA

La procedura utilizzata prevede un semplice prelievo di sangue per via venosa. Attraverso l’utilizzo di un kit specifico, il sangue viene filtrato e le sue cellule vengono selezionate in base alla dimensione. È durante la fase di processazione che è possibile recuperare le cellule mononucleate dall’alto potenziale rigenerativo che verranno in seguito infiltrate direttamente all’interno del tessuto danneggiato.

Si tratta di una procedura che prevede un semplice “filtraggio” del sangue senza necessità di centrifugazione riducendo in maniera considerevole lo stress a carico delle cellule. Durante la processazione il sangue risulta arricchito in cellule mononucleate (monociti e linfociti) con una riduzione significativa dei granulociti dal potenziale pro-infiammatorio.

I VANTAGGI DEL TRATTAMENTO

Tra i diversi tipi di trattamento che propone oggi la medicina rigenerativa, ciascuno presenta indicazioni terapeutiche differenti con diversi vantaggi. Il trattamento infiltrativo di cellule mononucleate può essere utilizzato con successo in tutti i casi di:

  • artrosi
  • lesioni muscolari
  • lesioni e cisti ossee
  • ricostruzione di tendini e cartilagini

oltre che in ambito di chirurgia vascolare e vulnologia (cioè nel trattamento di ulcere o altri tipi di ferite). In ambito ortopedico, si tratta di una procedura molto utilizzata negli atleti che spesso non possiedono quantità di grasso sufficienti per sottoporsi al trattamento con cellule mesenchimali prelevate dal tessuto adiposo. Ulteriori vantaggi del trattamento con cellule mononucleate sono:

  • procedura veloce, da svolgersi in regime ambulatoriale
  • sicurezza: il sistema a circuito chiuso minimizza il rischio di contaminazioni
  • decorso post-trattamento compatibile con le normali attività quotidiane.

Chiedi un consulto ai nostri esperti

Con WMC la tua salute è in buone mani